Pinza di bloccaggio a posizionamento flessibile

Sistemi di bloccaggio - CAMAR S.p.A.

Edizione 03-2015


La pinza di bloccaggio a posizione variabile a doppio effetto, con raccordo separato per arresto in posizione con controllo della posizione, lavora ad una pressione massima di esercizio 250 bar. La staffa di bloccaggio a posizione variabile è costituita da un corpo di collegamento a forma di U e dall’unità di bloccaggio mobile, con adduzione dell’olio mediante due corti tubi flessibili ad alta pressione. Nell’unità di bloccaggio mobile è inserito un cilindro idraulico a doppio effetto la cui forza di bloccaggio viene introdotta attraverso la leva di bloccaggio a 180° nel supporto del pezzo. Tale supporto è regolabile in altezza per bloccare pezzi di spessore differente.
Dopo il processo bloccaggio, l’unità ancora mobile viene tenuta in posizione nel corpo di collegamento tramite un cilindro a semplice effetto. Nella condizione di sbloccaggio la leva di bloccaggio arretra abbastanza da permettere il carico e lo scarico senza impedimenti del pezzo lavorato.
Il controllo della posizione della leva di bloccaggio può essere di tipo induttivo o pneumatico.

Gli elementi di bloccaggio a posizione variabile vengono impiegati per l’appoggio ed il bloccaggio di parti cedevoli dei pezzi da lavorare. Essi si adattano alla posizione del punto di bloccaggio senza causare deformazioni, poichè il pezzo viene bloccato con estrema delicatezza. Hanno un effetto antivibrante e sopportano le forze di lavorazione in tutte le direzioni.
Caratteristiche:
● Campo di bloccaggio ±4 mm
● Forza di bloccaggio (250 bar) 7,5 kN
● Forza di ritenuta (250 bar) 10 kN
Vantaggi:
● Blocca con posizione variabile all’interno del campo di bloccaggio
● Punto di appoggio al pezzo regolabile e montabile in 4 posizioni
● Minime spinte di appoggio sul pezzo
● Carico e scarico sell’attrezzatura senza alcun impedimento
● Posizione zero (base) rebolabile
● Assorbimento delle forze di lavorazione in qualsiasi direzione
● Rilevamento pneumatico o induttivo della posizione di sbloccaggio e della posizione finale della corsa di bloccaggio
● Leva di bloccaggio in grado di inserirsi in nicchie ristrette
● Funzione di bloccaggio a doppio effetto
● Raccordo separato per irrigidimento
● Tubi flessibili di collegamento con protezione contro i trucioli
● Raccordo per aria di “sbarramento” per evitare l’introduzione di trucioli o di liquido refrigerante nell’elemento

I contenuti extra e i filmati in questa categoria sono accessibili solo agli utenti registrati. Registrati o effettua il login.

Video
Registrati o effettua il login per vedere il video.

Cataloghi PDF

Elementi disponibili: 1

Vecchi cataloghi PDF

Elementi disponibili: 3

Manuali Istruzioni PDF

Elementi disponibili: 1

Vecchi manuali istruzioni PDF

Elementi disponibili: 1