Marchi

Hilma

Hilma QDC Hilma morse
La Hilma nasce nel come costola della ZF, dalla quale si affranca nel 1948. È l’inventrice delle morse meccano-idrauliche, in cui la forza di bloccaggio è data da un mandrino contenente un pistone idraulico. Nei decenni la specializzazione nel settore delle morse ha prodotto una notevole quantità di categorie di prodotto, con livelli di complessità e qualità sempre più elevati. La gamma Hilma morse spazia da semplici morse meccaniche, a sofisticate morse da macchina a 5 assi e per CNC, a sistemi a torretta per la lavorazione su 3 o 4 facce. Nel corso degli anni viene sviluppata anche la branca legata alla produzione di componenti per il bloccaggio e la movimentazione di stampi nelle presse di grandi dimensioni. L’elevata qualità dei prodotti e la competenza dei tecnici Hilma hanno stimolato l’acquisizione da parte di Römheld nel 1990. Nel 2017 la Rivi Magnetics è entrata a far parte dell’universo Römheld, come azienda specializzata nella produzione di bloccaggi magnetici per presse.

Quando si parla di Hilma è quindi importante distinguere le due realtà, che convivono nello stesso edificio, ma che sono molto differenti: Hilma morse e Hilma QDC (Quick Die Change).

Alcuni dei prodotti realizzati da Hilma sono: listoni idraulici di bloccaggio, staffe rotanti a 3 movimenti, cilindri idraulici a pistone cavo, elementi di bloccaggio a cuneo, morsetti di bloccaggio, dispositivi di bloccaggio a traslazione, centraline idrauliche, guide a rulli, guide a sfere, mensole a sbalzo o con piede d'appoggio, mensole motorizzate, morse da macchina, morse miniaturizzate, morse per 5 assi, morse per CNC, sistemi a torretta.

Negli ultimi tempi gran parte delle risorse della Hilma sono impiegate nella ricerca di soluzioni per soddisfare le richieste del mercato in termini di Industria 4.0, con sistemi di sensori sempre più connessi e all’avanguardia.