News/Eventi

Innovazione e tradizione: cilindri a cuneo elettro-meccanici

09 maggio 2019

I cilindri a cuneo elettro-meccanici sono ideali per tavole scorrevoli, macchine e presse per stampaggio a iniezione. Tale soluzione priva di idraulica è pensata per il bloccaggio totalmente automatico degli stampi anche in ambienti a camera pulita

I sistemi di bloccaggio senza idraulica entrano in campo qualora le operazioni su tavole scorrevoli, macchine per lo stampaggio a iniezione e tavola o slittone delle presse richiedano il bloccaggio senza olio (“oil-free”) degli stampi.
Cilindri elettro-meccanici Hilma QDC, motore posteriorePer tali applicazioni, il Gruppo Roemheld ha sviluppato un nuovo sistema a cuneo elettro-meccanico, caratterizzato da elevata flessibilità e grandi forze di bloccaggio, nonché alla totale programmabilità di ogni singolo elemento. Il campo di applicazione ideale è quello di macchine completamente elettriche, lavorazioni a camera pulita e l’industria alimentare. La nuova generazione di cunei si basa sulle controparti idrauliche, ampiamente collaudate e apprezzate in tutto il mondo per la loro affidabilità, robustezza e precisione in ogni impiego operativo.
Grazie al monitoraggio elettronico di tutte le funzioni, i nuovi sistemi possono essere integrati in sistemi completamente automatizzati, rendendoli estremamente importanti nell’ambito dei programmi Industria 4.0. Così come le loro controparti idrauliche, anche i cunei elettro-meccanici sono costituiti da una parte di guida e una di attuazione. Nella variante a 24 Volt, le forze di ritenuta sono notevolmente elevate: è possibile ottenere una forza di bloccaggio di 240 kN con un assorbimento di corrente di soli 3,8 A. Tale alta densità di forza rende i cunei elettro-meccanici un’ottima soluzione per le applicazioni in cui sia necessario bloccare gli stampi in spazi ridotti.

Corsa e velocità di bloccaggio liberamente programmabili

Cilindri elettro-meccanici Hilma QDC, motore posteriore

Grazie ai motori programmabili standard, le posizioni di bloccaggio e sbloccaggio del perno possono essere programmati liberamente entro una corsa massima di 25 mm. Anche la velocità di traslazione del perno può essere impostata. Il sistema di auto-bloccaggio del cuneo elettro-meccanico garantisce che lo stampo venga trattenuto in totale sicurezza anche nell’eventualità che manchi la corrente elettrica. La programmazione del motore, così come tutti i parametri impostati, vengono a loro volta sottoposti a backup per scongiurare la perdita della programmazione eseguita.
L’installazione è semplice, grazie alla semplice interfaccia di connessione, che prevede un cavo di potenza e uno di comando. La fornitura comprende inoltre un modulo di controllo che consente di collegare i cunei elettro-meccanici ad un PLC esterno.

Monitoraggio elettrico per una maggior sicurezza

In aggiunta alle caratteristiche di auto-bloccaggio, un elevato livello di sicurezza è garantito anche dal monitoraggio elettrico della forza di bloccaggio e della posizione del perno. I sensori di controllo sono integrati direttamente nel motore, così da ridurre al massimo gli ingombri e indicare con precisione la posizione del perno di bloccaggio, così come una sua extra-corsa o un’errata posizione. Grazie alla raccolta continua di dati e parametri e alla possibilità di programmazione si può ribadire la totale compatibilità del sistema con gli standard Industria 4.0.

Elevata flessibilità per applicazioni versatili

Numerose versioni standard e dotazioni opzionali permettono ai cunei elettro-meccanici di essere usati in una grande varietà di campi operativi. Per esempio, i sistemi di bloccaggio a cuneo sono adatti all’uso con stampi dotati di bordi di altezza differente o dimensioni varie, in accordo allo standard Euromap o a specifiche del Cliente.

Ulteriori informazioni sui cilindri a cuneo elettro-meccanici sono disponibili nella tabella di catalogo WS5.2670, scaricabile dal sito CAMAR